Home » Blog »

Definizione di Marketing Etico

Autore

Cristian Perinelli

Consulente marketing per Micro-imprese e Startup

Esperto in analisi dei dati, Campagne pubblicitarie Meta e Google, Posizionamento nei Motori di Ricerca e Sviluppo Siti Web

Scrivania agenzia di comunicazione Green Marketing

Indice

Cos’è il Marketing Etico?

Il marketing etico è una forma di marketing che si basa sui principi di onestà e integrità. Significa anche che l’azienda non sta ingannando o manipolando i consumatori in alcun modo.

Questo tipo di marketing dovrebbe essere visto anche come un’estensione del servizio clienti: le aziende sono ritenute responsabili delle loro azioni e delle loro parole e devono essere oneste con i clienti.

Dai marchi che utilizzano processi di produzione rispettosi dell’ambiente e delle comunità locali, a chi distribuisce profitti a iniziative filantropiche, molte aziende hanno capito una cosa: in un mercato affollato, i consumatori sono più inclini a scegliere un marchio che fa la differenza, preferendo chi opera con etica e responsabilità.

Le aziende che non si sono dedicate esclusivamente ai profitti, ma hanno incluso dei principi etici come criteri della proprie azioni, registrano un notevole aumento della propria platea di riferimento e di conseguenza dei ricavi.

La “brand authenticity”, ovvero la reputazione di un marchio, non è mai stata così cruciale per il successo e la sopravvivenza di un’azienda e, di conseguenza, l’esigenza di un marketing attento ai principi morali dell’azione aziendale è diventato un asset necessario.

Definizione di marketing etico

Il marketing etico è stato considerato all’inizio come “promozione commerciale” in cui si mettevano in risalto le azioni che mirano a rendere le modalità di produzione industriale e le loro conseguenze più etiche, per la società e per l’ambiente.

La recente evoluzione della sensibilità umana nei confronti delle conseguenze delle proprie scelte di consumo, ha reso praticamente necessario per qualunque azienda dare conto delle proprie scelte.

Il consumatore vuole essere consapevole non solo di cosa acquista, ma di “come e quanto” quello che compra incida sull’ambiente e sulla società.

Il marketing etico è passato quindi da una posizione marginale, a rappresentare un’esigenza nella promozione commerciale. Potrebbe essere quindi definito come lo strumento a servizio delle aziende per generare interesse verso i propri prodotti o servizi.

Nella comunicazione aziendale quindi, si continuerà a prestare attenzione ai benefici che il consumatore può ottenere dal nostro prodotto/servizio, ma si faranno notare anche i vantaggi che lo stesso prodotto/servizio può offrire nelle cause ambientali o nella responsabilità sociale.

Oltre la semplice comunicazione: il marketing etico come mentalità globale

È facile capire come il marketing etico vada oltre la semplice strategia di comunicazione: diventa una filosofia che coinvolge tutta l’attività di una azienda, con lo scopo di ottenere in un sistema di produzione capitalista, soluzioni socialmente responsabili, che andranno a beneficio della collettività e della natura nel suo insieme a breve e lungo termine.

Le compagnie che hanno una particolare attenzione per il marketing etico decidono quindi di uniformare le proprie azioni ad un codice di comportamento basato su valori dichiarati e condivisi con i propri clienti.

Questo codice è anche noto come codice etico aziendale, e stabilisce, oltre alle norme etico-sociali a cui i dipendenti e i soci devono uniformarsi, la responsabilità sociale d’impresa. È il biglietto da visita per tutti coloro i quali si relazionano con l’azienda, e di conseguenza è sulla base dei principi in esso stabiliti che il marketing etico modula la sua comunicazione.

Le decisioni di gestione passano quindi non solo sotto la valutazione della prospettiva aziendale (quanto può essere economicamente conveniente?), ma necessariamente anche per una valutazione morale (quanto una scelta può essere ritenuta giusta o moralmente accettabile?).

Il marketing etico crea nuove relazioni tra aziende e consumatori

Il marketing etico ha quindi la funzione di veicolare al mondo esterno all’azienda i motivi alla base delle scelte operate, spiegandone gli effetti e le conseguenze non solo per l’impresa stessa ma per tutto il sistema, dal punto di vista ambientale e sociale, a seconda di quali principi sono considerati rilevanti dal proprio codice etico aziendale.

La relazione che si stabilisce tra azienda e consumatore va oltre la mera convenienza economica e dei trend di mercato. Un acquisto etico diventa una scelta che tiene conto di fattori che sono più stabili e questo diventa la ragione di un rapporto di fiducia più stretto tra le parti.

La conseguenza è un’altissima capacità di fidelizzazione del cliente che prescinde da elementi mutevoli e fuori dal controllo diretto dell’azienda.

Cosa significa fare marketing etico: i principi

Cosa significa nel concreto fare una comunicazione aziendale basata su presupposti etici e quali sono i principi fondatori del marketing etico?

Se il marketing è una forma di comunicazione che rende concrete le intenzioni di vendita, e la comunicazione è l’atto di fornire informazioni a terzi, una comunicazione aziendale etica può essere definita innanzitutto come l’atto di trasmettere informazioni al mondo attraverso due modalità imprescindibili:

  • Onestà
  • Fiducia

Questi due principi stabiliscono i parametri base di un marketing etico, che diventano prioritari rispetto a valori più specifici che caratterizzano in seguito il core value dell’azienda.

Possiamo definirli come dei valori di breve periodo, necessari per sviluppare una visione sul lungo periodo, che è il vero obiettivo del marketing etico.

Una comunicazione onesta

L’onestà è un requisito da sviluppare nelle relazioni con i clienti, soprattutto nella comunicazione. Una comunicazione onesta necessariamente distingue la comunicazione pubblicitaria pura e semplice da tutti gli altri contenuti di informazione e intrattenimento, per evitare un disorientamento che possa essere percepito come strumentale.

La trasparenza diventa la chiave per condividere informazioni chiare che possano essere recepite correttamente.

Anche qui si marca una differenza sostanziale con le modalità tradizionali, che spesso operano una volontaria confusione per abbassare le difese del consumatore. La correttezza della comunicazione è quindi la prima misura per la costruzione di una credibilità aziendale che sarà il nucleo del nostro marketing etico.

Creare fiducia sulla base dei valori

Il legame che si instaura tra azienda e cliente, in base all’onestà della relazione, ha bisogno di trasparenza delle dinamiche aziendali.

Il consumatore non viene solo messo a conoscenza delle decisioni finali, ma può avere un quadro generale del meccanismo a monte.

La trasparenza dell’intera catena del processo decisionale permette all’azienda di mostrarsi mossa da valori etici in modo sincero. Non solo, consente anche un coinvolgimento più forte del consumatore ai valori condivisi, potendo prevedere addirittura la sua compartecipazione.

Il rischio di non operare in un regime di trasparenza è che le proprie azioni vengano percepite come delle ipocrite azioni di facciata, cadendo nel “green washing”, mentre il marketing etico è la costruzione di un’immagine positiva concreta e autorevole, che ingenera un rapporto profondamente fiduciario tra cliente e azienda.

Il marketing etico dovrebbe “educare”

Il marketing etico diventa un modo per fornire incentivi all’acquisto che siano innanzitutto consapevoli.

Lo definiamo spesso “marketing educazionale”, capace non solo di informare in merito ai processi di produzione ma, ad un livello più alto, proporre modelli alternativi di consumo.

La funzione finale di questa comunicazione aziendale è quella di presentare questi modelli non solo come realizzabili, ma soprattutto come “preferibili” ai prodotti realizzati con un paradigma tradizionale in cui l’unico vantaggio ricercato dall’azienda è il profitto economico.

FINE

Condividi

La prima consulenza è gratuita!
Raccontaci il tuo progetto

Cliccando sul pulsante INVIA RICHIESTA acconsento all’utilizzo dei miei dati nel sistema di archiviazione secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR e dichiaro di aver letto l’ informativa sulla Privacy

WhatsApp

+39 340 82 15 366

Secured By miniOrange