Home » Blog »

5 startup della blue economy

Autore

Cristian Perinelli

Consulente marketing per Micro-imprese e Startup

Esperto in analisi dei dati, Campagne pubblicitarie Meta e Google, Posizionamento nei Motori di Ricerca e Sviluppo Siti Web

Un imprenditore della blue economy

Indice

La blue economy per salvare gli oceani

Secondo Forbes, il valore dell’economia oceanica globale dovrebbe raddoppiare fino a raggiungere i 3 trilioni di dollari nel prossimo decennio.

Visto che la transizione verso un’economia sostenibile ha l’innovazione come focus, chi meglio di imprenditori e startup possono inventare qualcosa di buono?

Con le nuove innovazioni introdotte e le tecnologie sviluppate ogni giorno, non abbiamo dubbi che il 2022 segnerà un grande anno per l’economia blu.

Ecco 5 startup da tenere d’occhio nella blue economy:

C-Combinator

Una delle poche aziende globali che esplorano i vantaggi delle alghe, l’innovativa bioproduzione di C-Combinator, con un approccio a livello di sistema, trasforma le alghe in soluzioni sostenibili.

I loro sistemi scalabili sono in grado di fornire un’economia globale pur avendo un impatto ambientale positivo misurabile. Finora, i loro prodotti includono pelle vegana e la linea SeaBalance di emulsionanti ad ampio spettro.

Scopri di più

Desolenator

Una startup olandese che affronta la crisi dell’acqua potabile costruendo l’indipendenza dall’acqua. L’ONU ha stimato che entro il 2030 metà della popolazione mondiale vivrà in aree a forte stress idrico, sottolineando l’urgenza delle attuali sfide idriche.

Utilizzando il 100% di energia solare, Desolenator può purificare tutte le fonti d’acqua in acqua potabile e sicura. L’uso di questa tecnologia per dare accesso all’acqua pulita riduce anche la necessità di acqua a prezzi elevati.

Scopri di più

Minesto

Questa startup svedese sta cercando di sbloccare il potenziale dell’energia oceanica, una delle forme di energia rinnovabile meno esplorate.

Producono energia dalle correnti oceaniche e dai flussi di marea, utilizzando una centrale elettrica subacquea ‘volante’, “la turbina viene spinta attraverso l’acqua in una traiettoria a forma di otto, raggiungendo un flusso d’acqua molte volte superiore alla velocità effettiva del flusso e quindi diffondendo energia a un generatore”.

Minesto sta attualmente lavorando con le Isole Faroe nei loro ambiziosi piani per il 100% di energia pulita entro il 2030.

Scopri di più

Oceanic Labs

Con sede a Cambridge, MA, Ocean Labs è una fabbrica di tecnologia oceanica dedicata alla creazione di strumenti scalabili per il monitoraggio e la conservazione degli oceani.

Questa startup riunisce la cultura “avversa al rischio” della tradizionale ingegneria oceanica con le pratiche “tolleranti al rischio” della moderna prototipazione rapida e della produzione su larga scala per affrontare i colli di bottiglia chiave nella strumentazione marina su scala industriale.

Scopri di più

The Ocean Cleanup

Un’altra startup olandese, Ocean Cleanup, mira a ripristinare gli ecosistemi all’interno dell’economia blu e liberare i corpi idrici dai rifiuti di plastica dannosi, creando sistemi galleggianti definite “coste artificiali” per concentrare la plastica in un unico luogo.

Questi sistemi sono progettati per catturare la plastica che va dai piccoli pezzi ai grandi detriti. Con l’aiuto della modellazione computazionale, prevedono dove si trovano i punti caldi dei rifiuti e posizionano i sistemi di pulizia in queste aree.

L’Ocean Cleanup mira a rimuovere il 90% della plastica oceanica entro il 2040.

Scopri di più

FINE

Condividi

La prima consulenza è gratuita!
Raccontaci il tuo progetto

Cliccando sul pulsante INVIA RICHIESTA acconsento all’utilizzo dei miei dati nel sistema di archiviazione secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR e dichiaro di aver letto l’ informativa sulla Privacy

WhatsApp

+39 340 82 15 366

Secured By miniOrange