Home » Blog »

Sephora ha “hackerato” i risultati di ricerca di Google per “Black Beauty Is Beauty”

Autore

Cristian Perinelli

Consulente marketing per Micro-imprese e Startup

Esperto in analisi dei dati, Campagne pubblicitarie Meta e Google, Posizionamento nei Motori di Ricerca e Sviluppo Siti Web

Campagna Black Beauty Is Beauty

Indice

Black Beauty Is Beauty

L’agenzia R/GA ha preso provvedimenti per rendere la campagna “Black Beauty Is Beauty” più visibile nei risultati di ricerca, sperando di stimolare un impatto a lungo termine sugli algoritmi.

Sephora sta supportando la sua prima campagna per promuovere i marchi di cosmetici di proprietà dei neri con l’obiettivo di renderli più facili da trovare online. Il rivenditore di prodotti di bellezza vuole che le persone vedano più immagini di donne e uomini di colore quando cercano “black beauty” su Google o YouTube.

I risultati della ricerca e gli algoritmi sono influenzati non solo da ciò che le persone stanno cercando in grande quantità, ma anche da ciò che è esistito nello spazio per il periodo di tempo più lungo“, ha affermato Ellie Bamford, responsabile globale dei media e delle connessioni presso R/ GA. “C’erano modi per influenzarlo attraverso una ricerca ‘hack’ davvero semplice ma davvero intelligente, ed è su questo che ci siamo concentrati“.

Ulteriori informazioni su marketingdive.com

FINE

Condividi

La prima consulenza è gratuita!
Raccontaci il tuo progetto

Cliccando sul pulsante INVIA RICHIESTA acconsento all’utilizzo dei miei dati nel sistema di archiviazione secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR e dichiaro di aver letto l’ informativa sulla Privacy

WhatsApp

+39 340 82 15 366

Secured By miniOrange