Home » Blog »

Previsti grossi investimenti sui prodotti a base vegetale

Autore

Cristian Perinelli

Consulente marketing per Micro-imprese e Startup

Esperto in analisi dei dati, Campagne pubblicitarie Meta e Google, Posizionamento nei Motori di Ricerca e Sviluppo Siti Web

Una spremuta di verdure in un bicchere in primo piano con una donna che ha tante verdure in mano come sfondo della foto

Indice

Più “vegan” per tutti

Secondo i risultati del sondaggio pubblicato di recente da Atura Proteins (Regno Unito), è probabile che il 56% dei produttori e proprietari di marchi di alimenti e bevande investirà in prodotti a base vegetale il prossimo anno.

Di queste aziende, il 41% ritiene che le carni vegane come il trito saranno la categoria con la maggiore crescita nel settore a base vegetale.

La ricerca ha intervistato 102 professionisti del settore alimentare e delle bevande con sede nel Regno Unito. I risultati includono:

  • Il 41% ha affermato che le categorie con la crescita maggiore per gli alimenti a base vegetale sono le alternative alla carne come il trito, seguite dai cereali (13%) e dai formaggi (12%);
  • Il motivo più comune per investire nell’industria vegetale è diversificare, per attirare i flexitarian (48%) e i vegani (47%);
  • Il 34% ritiene che la sfida più grande nello sviluppo di prodotti a base vegetale sia la difficoltà di reperire gli ingredienti;

Paul Donegan, responsabile dello sviluppo commerciale e del marketing di Atura Proteins, ha commentato:

La nostra ricerca suggerisce che i prodotti a base vegetale sono una grande priorità per i professionisti dell’industria alimentare e delle bevande, attingendo all’evoluzione delle diete vegetariane, flessibili e vegane dei consumatori.

L’aumento della domanda rappresenta un’opportunità significativa per i marchi di alimenti e bevande. La nostra indagine suggerisce che i responsabili delle decisioni potrebbero avere difficoltà a reperire alcuni ingredienti a base vegetale che potrebbero riflettere le pressioni sulla catena di approvvigionamento provocate dall’aumento della domanda.

Si prevede che il mercato alimentare a base vegetale crescerà a dell’11,9% dal 2020 al 2027 e ora ci sono circa 8,7 milioni di flexitarian nel Regno Unito, quindi è un ottimo momento per le aziende di pensare a questo mercato.

La popolarità delle proteine ​​sta durando a lungo e la tendenza verso la fortificazione proteica non mostra alcun segno di rallentamento. Insieme alla tendenza verso i produttori di alimenti e bevande a base vegetale, c’è una reale opportunità di prendere in considerazione fonti proteiche alternative, come fave, ceci e lenticchie rosse, per aiutare a fornire prodotti alimentari e bevande ottimali per i consumatori.

Fonte

FINE

Condividi

La prima consulenza è gratuita!
Raccontaci il tuo progetto

Cliccando sul pulsante INVIA RICHIESTA acconsento all’utilizzo dei miei dati nel sistema di archiviazione secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR e dichiaro di aver letto l’ informativa sulla Privacy

WhatsApp

+39 340 82 15 366

Secured By miniOrange