Home » Blog »

Negli USA nasce un consorzio per il compostaggio di imballaggi alimentari

Autore

Cristian Perinelli

Consulente marketing per Micro-imprese e Startup

Esperto in analisi dei dati, Campagne pubblicitarie Meta e Google, Posizionamento nei Motori di Ricerca e Sviluppo Siti Web

Logo del Composting Consortium negli USA

Indice

Il nuovo Composting Consortium

Questa settimana, il Center for the Circular Economy at Closed Loop Partners ha lanciato il Composting Consortium, insieme ai partner fondatori PepsiCo e al NextGen Consortium.

Una collaborazione pluriennale, che riunisce in un consorzio voci di spicco nell’ecosistema del compostaggio negli Stati Uniti. L’obiettivo è identificare il percorso migliore per aumentare il recupero degli imballaggi alimentari compostabili e guidare verso risultati circolari.

PepsiCo e il consorzio NextGen, composto da Starbucks, McDonald’s e altri marchi di servizi di ristorazione, si uniscono ai partner di supporto Colgate-Palmolive , Kraft Heinz , Mars e Target , così come i partner del settore, il Biodegradable Products Institute e il US Plastics Pact .

Il consorzio si sta avviando proprio mentre gli imballaggi compostabili e le infrastrutture di compostaggio continuano ad evolversi.

La domanda di alternative ai tradizionali imballaggi in plastica monouso a base di combustibili fossili continua a crescere e si prevede che il mercato degli imballaggi compostabili crescerà del 17% all’anno tra il 2020 e il 2025.

Gli imballaggi compostabili presentano potenziali vantaggi ambientali, economici e sociali — deviare gli imballaggi alimentari e gli scarti alimentari verso le infrastrutture di compostaggio, mitigando i gas serra emessi quando questi articoli finiscono in discarica.

Per soddisfare la crescita degli imballaggi compostabili, è necessario disporre di infrastrutture di compostaggio più ampiamente disponibili per recuperare completamente il valore di questi materiali.

Con le attuali forze di mercato e le sfide ambientali che guidano la crescita degli imballaggi compostabili, non c’è mai stato un momento più critico per promuovere collettivamente l’etichettatura, i test e gli investimenti infrastrutturali relativi al recupero degli imballaggi alimentari compostabili e degli scarti alimentari“, afferma Kate Daly , Managing Direttore del Centro per l’economia circolare presso Closed Loop Partners.

“Siamo entusiasti di collaborare con marchi e rivenditori leader, tra cui PepsiCo e i partner del Consorzio NextGen, nonché l’intera catena del valore del compostaggio, dai marchi globali ai compostatori e ai produttori di imballaggi, per accelerare le soluzioni tanto necessarie“.

Il Consorzio lavorerà per:

  • identificare le migliori pratiche per la comprensione da parte dei consumatori dell’etichettatura e della raccolta degli imballaggi compostabili;
  • stabilire quando le applicazioni di imballaggio compostabili rispetto a quelle riutilizzabili o riciclabili sono più appropriate;
  • collaborare sulle migliori pratiche per informare l’elaborazione delle politiche;
  • costruire una tabella di marcia per gli investimenti per espandere l’infrastruttura di compostaggio per recuperare imballaggi compostabili e avanzi di cibo.

Riunisce voci di primo piano nell’ecosistema del compostaggio degli Stati Uniti, tra cui i partner di consulenza Compost Manufacturing Alliance, Foodservice Packaging Institute, Google, ReFED, Sustainable Packaging Coalition, TIPA Corp Ltd., University College London e World Wildlife Fund.

L’obiettivo primario è aumentare il recupero di preziose risorse altrimenti perse in discarica. Speriamo quindi che facciano qualcosa di simile anche in Europa.

Ulteriori informazioni

FINE

Condividi

La prima consulenza è gratuita!
Raccontaci il tuo progetto

Cliccando sul pulsante INVIA RICHIESTA acconsento all’utilizzo dei miei dati nel sistema di archiviazione secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR e dichiaro di aver letto l’ informativa sulla Privacy

WhatsApp

+39 340 82 15 366

Secured By miniOrange